Maggio 24, 2022

DUE DIETE A CONFRONTO.

2 min read

Tutti sentiamo parlare di diete o abitudini alimentari che sono diverse tra di loro ma, l’unica cosa che le accomuna è l’inesistenza di una miracolosa.
Un regime alimentare varia a seconda del proprio stato fisico, storia sanitaria e stile di vita, però si può ugualmente scegliere di affidarsi al consiglio del proprio medico o ad alcune diete più famose ad esempio quella mediterranea o nordica.
La dieta Mediterranea è divenuta patrimonio immateriale dell’Unesco in virtù dei suoi effetti positivi per la salute.
È una dieta caratteristica dei paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, i cui alimenti principali sono verdura e frutta di stagione e cereali integrali.
Essa prevede un cereale poco raffinato (che non venga sottoposto a numerosi processi di lavorazione) del luogo, in Italia ad esempio è la pasta, ma può essere il cous cous, il riso o il miglio; frutta e verdure tipiche del Mediterraneo, legumi (come principale fonte proteica), olio extravergine di oliva (come condimento) e pesce azzurro (pesci ricchi di omega3, come tonno,merluzzo ecc.), mentre gli altri alimenti di origine animale sono molto limitati.
La dieta mediterranea è riconosciuta come un modello alimentare che favorisce la longevità e previene le malattie, in particolare quelle cardiovascolari.
La dieta nordica fa riferimento al modello alimentare dei Paesi del Nord Europa che si basa su una varietà di cibi e nutrienti, in particolare modo pesce, (anche a colazione), verdura, frutta, cereali e uova, e anche qui un uso molto limitato di carne, formaggi ed alcolici.
A differenza del modello mediterraneo l’olio extravergine di oliva è sostituito dall’olio di colza, per ragioni geografiche e culturali; uno degli alimenti più favoriti è il Lefse, ovvero un famoso pane norvegese a base di patate, farina e latte.
La dieta nordica è considerata salutare poiché migliora il profilo lipidico dell’organismo e la sensibilità all’insulina, andando ad abbassare la pressione del sangue e a ridurre il peso corporeo (poiché agisce da antinfiammatorio nel grasso addominale); è una delle alimentazioni più consigliate per chi soffre di colesterolo alto.
La principale differenza è nei grassi. Mentre la mediterranea consiglia l’olio d’oliva, la dieta nordica suggerisce l’olio di colza ma apparte queste piccole differenze sono abbastanza simili, entrambe includono un sacco di pesci, verdura, frutta e cereali mentre limitano l’uso di carne rossa, latticini e zuccheri.
Serena Di Febbo e Carola Romanelli 3F

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.